Ultima modifica: 2 Maggio 2020
1° Circolo N. Zingarelli Orta Nova > Albo sindacale > Corso di formazione per i lavoratori addetti all’utilizzo del videoterminale (VDT) ai sensi del D.lgs. 81/2008

Corso di formazione per i lavoratori addetti all’utilizzo del videoterminale (VDT) ai sensi del D.lgs. 81/2008

Prot.n.1323/VI.9  del 02.05.2020

 

Al Personale Docente e A.T.A. del C.D. ‘Vittorio Veneto’

Al D.S.G.A.

Al R.L.S.

Al Sito Web

 

 

OGGETTO: Corso di formazione per i lavoratori addetti all’utilizzo del videoterminale (VDT) ai sensi del D.lgs. 81/2008 

 

Come da delibera n.4 del Collegio dei Docenti del 30.04.2020 per l’Integrazione del Piano di Formazione e considerato il momento storico che stiamo vivendo, con la presente, si propone all’attenzione del personale scolastico un videocorso gratuito di formazione, diviso in quattro parti, dal titolo “Corso di formazione rivolto ai lavoratori addetti all’utilizzo del VDT[1].

In particolare, il corso è rivolto a:

– gli assistenti amministrativi, che utilizzano il VDT in maniera sistematica o abituale;

– ai docenti che in questo periodo utilizzano il VDT più frequentemente in quanto impegnati nello svolgimento della D.A.D.

In questo video corso saranno fornite indicazioni, dettate dalla normativa vigente e dalle linee guida INAIL, necessarie all’utilizzo corretto del computer, al fine di eliminare o, più concretamente, ridurre quei rischi, spesso causa di disturbi, che, in assenza di immeditate misure correttive, potrebbero compromettere lo stato di salute.

Per la visualizzazione del videocorso:

  1. Accedere al sito: https://www.sicurezzampm.it/ ;
  2. Scegliere “Area Riservata” ;
  3. Scegliere “Corso per lavoratori addetti al VDT”
  4. Digitare la password: T.VII-81-08 ;

Il corso, al suo completamento, permette di rilasciare crediti formativi, cioè di erogare un attestato di partecipazione.

Per ricevere l’attestato:

  1. dopo aver visionato le quattro parti del corso, i partecipanti devono compilare la richiesta allegata alla presente e inviarla a direzione@sicurezzampm.it;
  2. all’indirizzo di posta elettronica del richiedente, sarà inoltrato un link per accedere al questionario a risposta multipla;
  3. la prova si intenderà superata se si risponderà esattamente ad almeno al 70% delle domande. Nel caso di non superamento della prova, sarà data la possibilità di rifare il questionario rivedendo prima i relativi argomenti;
  4. si precisa che l’attestato sarà inoltrato alla scuola di pertinenza del lavoratore.

 

Nel rammentare che, ai sensi dell’art. 20 del D.Lgs.81/2008, la sicurezza e, dunque, anche la formazione correlata ad essa rientrano tra gli obblighi del lavoratore [2], si confida nella consueta collaborazione e si raccomanda di non superare e non far superare agli alunni la soglia di esposizione ai VDT di 20 ore settimanali per evitare l’insorgenza di disturbi alla vista e/o di natura muscolo scheletrica. Preme sottolineare che la scrivente più volte si è raccomandata in tal senso, con specifico riguardo alla salute dei docenti e degli alunni[3]

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Angela Maria Anna D’Arienzo

Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi dell’art.3,c0.2, D.Lgs.39/93

 

[1] VDT sta per Videoterminale, ovvero il computer

[2] Obblighi dei lavoratori

  1. Ogni lavoratore deve prendersi cura della propria salute e sicurezza e di quella delle altre persone presenti sul luogo di lavoro, su cui ricadono gli effetti delle sue azioni o omissioni, conformemente alla sua formazione, alle istruzioni e ai mezzi forniti dal datore di lavoro.
    2. I lavoratori devono in particolare:
    a) contribuire, insieme al datore di lavoro, ai dirigenti e ai preposti, all’adempimento degli obblighi previsti a tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro;
    b) osservare le disposizioni e le istruzioni impartite dal datore di lavoro, dai dirigenti e dai preposti, ai fini della protezione collettiva ed individuale;
    c) utilizzare correttamente le attrezzature di lavoro, le sostanze e le miscele pericolose, i mezzi di trasporto, nonché i dispositivi di sicurezza;
    d) utilizzare in modo appropriato i dispositivi di protezione messi a loro disposizione;
    e) segnalare immediatamente al datore di lavoro, al dirigente o al preposto le deficienze dei mezzi e dei dispositivi di cui alle lettere c) e d), nonché qualsiasi eventuale condizione di pericolo di cui vengano a conoscenza, adoperandosi direttamente, in caso di urgenza, nell’ambito delle proprie competenze e possibilità e fatto salvo l’obbligo di cui alla lettera f) per eliminare o ridurre le situazioni di pericolo grave e incombente, dandone notizia al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza;
    f) non rimuovere o modificare senza autorizzazione i dispositivi di sicurezza o di segnalazione o di controllo;
    g) non compiere di propria iniziativa operazioni o manovre che non sono di loro competenza ovvero che possono compromettere la sicurezza propria o di altri lavoratori;
    h) partecipare ai programmi di formazione e di addestramento organizzati dal datore di lavoro;
    i) sottoporsi ai controlli sanitari previsti dal presente decreto legislativo o comunque disposti dal medico competente.

[3] Si veda la Proroga delle Misure Organizzative prot.n.1097 del 04.04.2020, in cui all’art.2 così si scriveva: “2. […]I docenti avranno cura di effettuare la D.A.D. con le dovute misure e le precauzioni per la propria e altrui (degli alunni) salute, con particolare riferimento al rischio di un’esposizione o attività prolungata davanti ai VDT.”




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi